quasi quasi mi faccio una maschera

Qualsiasi donna che ama prendersi cura della propria pelle prima o poi si è cimentata. Di cosa sto parlando? Ma della maschera di bellezza fai da te, naturalmente.

Nata nella notte dei tempi l’abitudine di coprire la pelle con prodotti di origine minerale o vegetale è arrivata fino a noi mantenendo immutato il fascino maliardo di trasformazione che racchiude.
Cos’è un maschera di bellezza?


E’ una sostanza cremosa o gelatinosa che viene applicata alla pelle per trasferirvi le proprietà dei suoi costituenti che possono essere sostanze minerali come i fanghi o sali, sostanze vegetali come avena o frutta o anche di derivazione animale come  miele o yogurt.
E’ davvero un’apoteosi di ricette casalinghe che ogni donna mette in atto nella speranza di purificare, levigare, idratare e ringiovanire la propria pelle. Nel web esiste un’abbondante letteratura in merito alle varie combinazioni dei prodotti più disparati che si possono usare per creare la nostra maschera personale utile per pelli grasse o secche, per eliminare le impurità o semplicemente per detergere e idratare.
Personalmente anche io mi sono lasciata tentare e mi sono cimentata a prepararne qualcuna. Per la mia prima maschera ho utilizzato il miele e il limone perché avevo dichiarato guerra ai punti neri che qua e là avevo sul viso ed anche perché mi sembrava più semplice da preparare. Così ho miscelato un cucchiaio di miele e uno di limone appena spremuto e l’ho applicato sul viso facendolo agire per cinque minuti. Al risciacquo in effetti mi sono sentita la pelle pulita, morbida e più luminosa. Effetto terapeutico o suggestione? Non lo so e sinceramente non mi importa.
Mi sono sentita bene con me stessa e tanto mi è bastato.
Da quella prima volta sono diventata una sperimentatrice seriale e ho provato maschere al miele e caffè, yogurt e limone, all’argilla, al cetriolo, alla carota e chi più ne ha più ne metta.
Inoltre, ho scoperto non molto tempo fa, che ci sono maschere di bellezza anche per i capelli in pratiche formulazioni acquistabili in profumeria (io mi sono spesso divertita a fare degli impacchi casalinghi a base di miele o come mi insegnava mia nonna con il tuorlo d’uovo!!) che si applicano sui capelli asciutti e si mettono in posa durante la notte, fatte appositamente e in modo da non macchiare il cuscino! Sono particolarmente indicate per i capelli danneggiati, come quelli sottoposti a ripetute colorazioni!
A volte dopo l’applicazione della maschera, nel momento di ripulirmi, mi sembra di giocare al gratta e vinci. Sotto il sottile strato che lentamente porto via spero sempre di trovare come vincita il segreto dell’eterna giovinezza o una chioma splendente di capelli come quelle delle pubblicità!
Scritto da AleDale